Arte renacentista

Leonardo da Vinci ~ Differenza che ha la pittura con la poesia

Pin
Send
Share
Send
Send



Trattato della Pittura - Parte prima / 16
La carta es una poesía que no se ve, y la poesía que no. Adunque queste due poesie, o vuoi dire due pitture, hanno scambiati i sensi, per i quali esse dovrebbero penetrare all'intelletto. Perché se l'una e l'altra è pittura, devono passare al senso commune per il senso più nobile, cioè l'occhio; E s l'una e l'altra è poesia, esse hanno a passare per il senso meno nobile, cioè l'udito.
El libro de la ciudad de la ciudad, la poesía y la mujer de la niña, y la figura de la figura y el texto de la figura y la figura de la figura y el texto de la figura y el texto de la figura del operario en el caso cualitativo, senza dubbio il sordo nato intenderà le operazioni ed intenzioni degli operatori, ma il cieco nato non intenderà mai cosa che dimostri il poeta, quale faccia onore ad essa poesia; Conciossiaché delle nobili sue parti è il figurare i gesti ei componimenti delle istorie, ei siti ornati e dilettevoli with le transparenti acque, per le quali si vedono i verdeggianti fondi de 'suoi corsi, scherzare le onde sopra prati e itii eni , che con lor si mischiano insieme con i guizzanti pesci, e simili descrizioni, le quali si potrebbero cosí note ad un sasso, come ad a cieco nato, perché mai vide nessuna cosa di che si si la la bellezza del mondo, cioè luce, tenebrei , colore, corpo, figura, sito, remozione, propinquità, moto e quiete; Le quali sono dieci ornamenti della natura.

Me refiero a lo que se dice, lo que se dice, lo que se dice, lo que se dice, lo que me gusta es lo que se dice, lo que se conoce y lo que ocurre es importante. che abbia udito, y similmente conoscerà le opere de 'pittori e quello che in esse si rappresenti, ed a che tali figure siano apropiado.

Pin
Send
Share
Send
Send